DIRETTI al punto!

Forti pressioni commerciali: a fronte di risultati nettamente sopra il budget e con incrementi annui da capogiro, si spinge verso il “primato in classifica” in una gara perversa, arrivando a “evidenziare” – attraverso logiche non comprensibili e discutibili, quali la cosiddetta “PEPERONATA” – quelle agenzie/team che, pur essendo sopra il budget, semplicemente non sono le più performanti in rapporto ad altre.
Gli Organici appaiono ridotti all’osso, anche a causa di carichi di lavoro non sempre dipendenti dalla programmazione: le “visite” nei Centri Clienti sono flussi non programmati e non programmabili, ma gli obiettivi a fine giornata restano uguali. Rientrano nello stesso ambito le difficoltà dei satelliti e delle piccole agenzie, nella programmazione delle ferie o nella sostituzione di malattie ed infortuni o di semplici visite mediche. Auspichiamo un'analisi puntuale delle singole realtà per trovare soluzioni “ad hoc” attraverso incrementi di personale e strutture di supporto alle situazioni di emergenza.
Contestazioni disciplinari e sanzioni utilizzate come strumento di rieducazione di massa (si veda il volantino I Montessoriani), ma i colleghi non vengono messi in condizione di operare nella rigida osservanza delle metodologie e nell’approfondimento delle stesse. Se non si ha il tempo di leggere le Circolari e le Disposizioni Operative aziendali, si corre il rischio di incorrere in errori. [...]

● scarica&leggi il volantino

RLS = Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Firmato l'accordo per il rinnovo dei Rappresentati dei Lavoratori per la Sicurezza (in calce il Regolamento Elettorale e le Circoscrizioni).

Le Rappresentanze Sindacali e l'Azienda migliorano l'implementazione dell'accordo quadro nazionale indicando 9 rappresentanti e 50 ore cadauno per la sola visita dei locali di competenza, escluso i viaggi.

L'auspicio è che una maggiore disponibilità di risorse si traduca in una sempre maggiore presenza degli RLS nei luoghi di lavoro, per verificarne l'efficienza e prendersi in carico la soluzione dei problemi.

E' altresì importante che i tutti i colleghi si attivino sempre più spesso per le segnalazioni del caso.

Al termine mandato degli attuali, si svolgeranno le elezioni dei nuovi Rappresentanti.

● scarica&leggi l'accordo aziendale

LA TRAGEDIA FERROVIARIA IN PUGLIA

Le rappresentanze sindacali di UNISIN Findomestic si uniscono al cordoglio unanime per la grave tragedia ferroviaria accaduta in Puglia. Sottolineano l’inaccettabilità di quanto accaduto e la responsabilità generale per la tutela della vita umana e del lavoro, anche attraverso l’adeguamento delle strutture, di volta in volta, ai più avanzati strumenti tecnici di sicurezza e prevenzione.

14 luglio 2016

VAP

E' in pagamento oggi, con la busta paga di Giugno, il Premio Aziendale a cui si applicano gli effetti della detassazione dei premi di risultato fino al tetto di 2mila euro.

Questo è il primo frutto dell'accordo sottoscritto dalle parti e qui allegato. Ricordiamo ai colleghi che l'Azienda è impegnata a verificare la possibilità di innalzare la detassazione fino al massimale di 2500 euro. In caso positivo sarà erogato il relativo conguaglio.

● scarica&leggi l'accordo aziendale

Findomestic: Sereno Variabile

Nell’ultimo incontro avuto con la direzione HR, ci sono stati forniti i dati sul personale in organico al 31.12.2015.

  • 2.259 persone in organico al 31.12.2015 +3,1% rispetto all’anno precedente
  • 31 contratti a tempo indeterminato nell’anno + 23 in rete e + 8 in sede

Rispetto al mercato del lavoro nazionale non possiamo che essere contenti delle stabilizzazioni e della seppur timida crescita degli organici, ma riteniamo siano comunque insufficienti alla luce della crescita dei volumi gestiti e dei risultati raggiunti.
Per il 2016 l’Azienda prevede un’ulteriore crescita dell’occupazione e delle stabilizzazioni a supporto del business e dell’organizzazione aziendale ma, ritenendo tale aumento troppo timido, auspichiamo che le assunzioni siano superiori a quelle messe in preventivo.
Un esempio su tutti: nel 2015 l’Azienda ha incrementato di sole 4 risorse il canale diretto. Numero decisamente insufficiente rispetto al lavoro prodotto dai consulenti del Mercato Clienti, costretti quindi a sopportare elevate pressioni commerciali sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, realizzando nonostante tutto numeri e performance riconosciute dalla stessa azienda come eccellenti. Tale situazione è stata rilevata anche in altri settori aziendali.

Nel settore Studio l’organico è stato incrementato di + 5 tempi indeterminati, numero palesemente inferiore rispetto a quanto comunicato in sede di plenaria dal referente del Canale. Alla luce delle recenti partnership con Poste e Volvo riteniamo sia assolutamente insufficiente rispetto alle conseguenti lavorazioni.
Crediamo sia giunto il momento di apportare dei correttivi importanti e tangibili che segnino positivamente la strada del prossimo Piano Industriale. [...]

● scarica&leggi il volantino

VAP welfare e detassazione: come orientarsi

La Legge di Stabilità 2016 ha riproposto la cosiddetta “detassazione”, ossia la previsione di un’imposta sostitutiva (dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali) pari al 10%, applicabile ai premi di risultato, con i seguenti limiti:
-- importo massimo del premio che può beneficiare dell’agevolazione pari ad €2.000 lordi, innalzabili ad €2.500 per le aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro;
-- un requisito reddituale necessario per beneficiare dell’agevolazione fissato in €50.000 lordi come tetto di reddito da lavoro dipendente relativo all’anno 2015.

 

Come Sindacato, abbiamo già inoltrato all’Azienda una proposta strutturata che permetterebbe di adempiere a quanto previsto dal decreto attuativo della Legge di Stabilità circa l’innalzamento della soglia di premio detassato ai previsti €2500. Siamo in attesa di risposta. Ad oggi quindi, utilizzeremo per le seguenti spiegazioni, il valore limite oggi previsto ed ampiamente comunicato dall’azienda.


Una significativa novità introdotta per la prima volta quest’anno consiste nel fatto che tali limiti di €2.000 come ammontare massimo di premio e di €50.000 come massimale di reddito, valgono sia per la DETASSAZIONE che per l’opzione WELFARE come modalità di pagamento del premio. [...]

● scarica&leggi il volantino

Findomestic squadra eccezionale: ma i conti non tornano...

Utile netto 166mln
(+35% e +51mln /2014)
Produzione 5.903mld
(+16% e +789mln /2014 e +12% /bgt)
Costo rischio 265mln
(-12% e -37mln /2014)
Impieghi 11,8mld
(+1% /2014)

- - -

In un tale contesto stride fortemente, però, l’atteggiamento di chiusura aziendale su alcune questioni: la Legge di Stabilità ha fissato in € 2.000, innalzabile ad € 2.500, il limite di premio aziendale che potrà fruire della detassazione (imposta sostitutiva del 10% invece della normale aliquota irpef) ed ha esteso tali limiti anche alle somme dello stesso VAP fruibili in modalità welfare. Secondo noi sussistono tutte le condizioni per innalzare la suddetta soglia a 2.500 € ma abbiamo riscontrato un’inspiegabile chiusura da parte aziendale.
Abbiamo preteso che il confronto sul tema prosegua e, come OO.SS., presenteremo una serie di proposte utili all’innalzamento del limite del premio detassabile a 2.500 € su cui l’azienda dovrà dare risposte motivate; a tal fine abbiamo prorogato nuovamente la scadenza per le adesioni alla formula welfare al prossimo 11 maggio.
Deve essere chiaro che, se l’azienda tiene al successo dell’operazione VAP Welfare, l’innalzamento del tetto è fondamentale perché darà maggiori possibilità ai colleghi di optare per l’adesione e consentirà loro di decidere al meglio la quota di VAP da destinarvi.

● scarica&leggi il volantino

JOBS ACT: DIRITTI & MILIARDI bruciati per nulla...

Jobs Act, un un flop decisamente costoso: i costi per coprire la decontribuzione potrebbero sfiorare i 20 miliardi di euro, con una assenza di coperture di oltre 4,5 miliardi rispetto alle stime del governo e a fronte di soli 186 mila occupati in più rispetto all’anno precedente. Questo dimostra in modo inequivocabile che la quasi totalità delle nuove e costose (per la collettività) assunzioni sono composte dalla trasformazione di contratti già esistenti. A questo punto appare ancora più confermato quanto denunciato più volte da UNISIN, anche attraverso importanti manifestazioni, e cioè che dietro promesse (elettorali) che non si potevano mantenere si sono voluti inserire licenziamenti selvaggi abolendo l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. Licenziamenti che, adesso, dopo che l’impresa ha usufruito degli sgravi fiscali, rischiano di diventare un comodo strumento per fare cassa visto che, anche nel caso di licenziamento illegittimo, l’unico rischio per l’azienda è pagare qualche mensilità di risarcimento (costo sempre inferiore rispetto al beneficio fiscale ricevuto).
Secondo la retorica ideologica del Governo l’abolizione dell’articolo 18 doveva far accorrere in Italia anche gli investitori stranieri, terrorizzati da questo spauracchio ma, purtroppo, anche da questo punto di vista non si è mosso proprio niente...

UNISIN Nazionale: JOBS ACT un FLOP annunciato!
2016_4_6 COMUNICATO - Jobs Act un flop a
Documento Adobe Acrobat 279.8 KB
ADAPT: JOBS ACT il più costoso dei flop!
Jobs Act il più costoso dei flop - www.
Documento Adobe Acrobat 702.4 KB
Servizio Politiche Territoriali UIL: Simulazione effetti Jobs Act
Deca.pdf
Documento Adobe Acrobat 95.5 KB

Ancora con le PRESSIONI COMMERCIALI!?

Per anni, come Organizzazione Sindacale, ci siamo occupati delle pressioni commerciali evidenziando, nel tempo, le varie modalità con cui si utilizzava qualsiasi mezzo per sollecitare i dipendenti delle Banche alla vendita di determinati prodotti e servizi. Per anni abbiamo cercato di opporci, con ogni mezzo e con ogni possibile iniziativa, agli eccessi, alle pressioni ingiustificate ed intollerabili sui Colleghi rispetto alle normali attività commerciali che ogni Azienda ha il diritto di esercitare in un regime di libera concorrenza. Per anni abbiamo evidenziato che i budget devono essere, eventualmente, raggiunti esclusivamente nel rispetto della professionalità e della dignità dei lavoratori bancari oltre che in riferimento alla tutela dei legittimi interessi della clientela e, più in generale, del risparmio.

UNISIN Nazionale: Ancora con le PRESSIONI COMMERCIALI!?
2016_3_30 COMUNICATO - Pressioni commerc
Documento Adobe Acrobat 205.7 KB

Prendi nota...

Permessi elettorali per i lavoratori designati ai seggi.
2016_4_4 Il Punto su ... n. 7 .pdf
Documento Adobe Acrobat 474.3 KB
Detassazione dei premi di produttività 2016.
2016_4_1 CIRCOLARE - DETASSAZIONE.pdf
Documento Adobe Acrobat 185.3 KB

LAVORI IN CORSO

Lo scorso 29 marzo abbiamo ripreso il confronto con la DHR su diversi argomenti che, direttamente o indirettamente, incidono sulle nostre condizioni lavorative e sulla nostra
organizzazione del lavoro.

● scarica&leggi il volantino

I MONTESSORIANI... in Findomestic i conti non tornano

In occasione dell’incontro di martedì, 8 marzo 2016, si è tenuto il confronto, richiesto dalle OO.SS. al Direttore Generale, con i Responsabili del Controllo Etico e Deontologico di Findomestic.
Abbiamo accolto la nascita di tale specifica funzione con favore, riconoscendone l’importanza oltre che la delicatezza delle attività: a nostro avviso, però, l’istituzione di questo organismo aziendale non è stata accompagnata da una formazione ed una informazione adeguata di tutti i dipendenti.
Nel 2014 sono state “erogate” 11 sanzioni disciplinari (7 nel 2013) ma molte di più sono state le lettere di contestazioni mosse ai colleghi. Troppo numerosi e frequenti sono stati i casi di contestazioni disciplinari fuori luogo in quanto non si basavano sul mancato rispetto di norme, disposizioni operative o circolari aziendali ma su prassi consolidate ed affermate in azienda, spesso avallate ad alti livelli. Ed il fatto che, spesso, le contestazioni disciplinari e/o le “indagini” si siano concluse con un nulla di fatto non rappresenta un’attenuante bensì è una palese aggravante: si dimostra, infatti, che la contestazione non era neanche da muovere!
Risulta dunque evidente la percezione di un modus operandi inquisitorio e colpevolista, tanto che si è reso necessario ed indifferibile questo confronto: è evidente quanto l’azienda di carta sia ben lontana dall’azienda reale! [...]

● scarica&leggi il volantino

Riunificazione dei tavoli sindacali in FIndomestic

Siamo lieti di comunicare a tutte le lavoratrici ed a tutti i lavoratori che, al culmine di un confronto che ha visto il coinvolgimento attivo di tutte le Organizzazioni Sindacali presenti in azienda, avviato a partire dal rinnovo del CCNL e finalizzato a superare le divergenze che negli scorsi anni hanno tenuto separati i tavoli negoziali aziendali, che si è concluso negli scorsi giorni con esiti positivi, anche in Findomestic sono stati riunificati i tavoli sindacali per tutti i momenti di confronto previsti dalle vigenti normative di legge, di settore ed aziendali. A partire dal prossimo appuntamento, dunque, tutto il Sindacato si confronterà congiuntamente con la delegazione aziendale. Siamo sicuri che uniti potremo, ancora di più e meglio, difendere i nostri diritti e contribuire a rendere migliore la nostra azienda.
Già in occasione del prossimo incontro, ci confronteremo con l’azienda ad un unico tavolo e, tra le altre cose, su un nuovo delicato strumento di monitoraggio del trend di trasformazione dei trattamenti al recupero, che dovrà necessariamente rientrare nel perimetro dell’accordo sul controllo a distanza vigente in azienda.

Chia ha paura della flessibilità oraria?

Denunciamo la scarsa lungimiranza e l’incapacità dell’azienda a procedere con una visione d’insieme e non a compartimenti stagni: la stessa azienda ha ammesso di aver adibito i colleghi coinvolti nel test anche ad altre attività di studio proprio in considerazione del basso numero di pratiche da gestire/esitare. Ciò dimostra, a nostro avviso, proprio la fattibilità di un progetto che si inserisce in un più ampio programma, che come Sindacato da tempo rivendichiamo, di introduzione della flessibilità oraria in tutti i settori ed in tutti i luoghi di lavoro, coinvolgendo anche la pausa pranzo, al fine di coniugare - in modo armonioso e  profittevole per tutti - le esigenze della clientela, dei venditori convenzionati, degli standard di produttività ed organizzativi di Findomestic con le aspettative e le esigenze professionali e personali delle colleghe e dei colleghi che da anni contribuiscono in modo determinante ai successi di questa azienda. [...]

● scarica&leggi il nostro volantino

Findomestic a gonfie vele!

Lo scorso giovedì 21 gennaio, abbiamo incontrato il Direttore Generale che ci ha illustrato l’andamento del Gruppo BNP Paribas e dell’azienda nell’anno 2015 ed i progetti per il 2016.
I risultati dell’intero gruppo, trainati da Personal Finance, sono in sensibile miglioramento. All’interno di Personal Finance, in un quadro che fa registrare un trend in netta crescita, spiccano per brillantezza i risultati di Findomestic! Se, infatti, il Gruppo BNP Paribas nel 2015 (dati aggiornati al terzo trimestre), ha recuperato ed assorbito gli effetti della sanzione USA che nel 2014 aveva contribuito ad un risultato negativo, Findomestic chiude l’anno appena passato macinando nuovi record, con una crescita del 17,3% (che rappresenta un risultato superiore del 9,9% anche rispetto al budget prefissato). Il PNB, per la prima volta, supera il miliardo di euro con un incremento del 2,7% sull’anno precedente ed un contenimento importante del costo del rischio. Se è pur vero che anche le spese generali sono in crescita del 3,4%, l’azienda - che ha tenuto a precisare che all’incremento dei volumi non corrisponde necessariamente un’implementazione degli organici - non ci ha chiarito quanto incida il costo del personale sulle spese generali e quale sia il trend di tale voce di costo (attendiamo con curiosità questo dato).
Ricordiamo, infatti, che tali eccellenti risultati sono stati conseguiti nonostante il 2015 abbia rappresentato il primo anno senza 93 colleghe e colleghi ceduti a BPI! Proprio sull’operazione cessione di ramo d’azienda e costituzione della società consortile del Gruppo, le Organizzazioni Sindacali hanno voluto ribadire direttamente al DG la propria netta contrarietà e, col senno di poi, la sempre maggiore incomprensibilità di un’operazione che non appare funzionale al miglioramento dell’efficienza operativa aziendale. Un’operazione che, oggi ancor più di ieri, pare Findomestic abbia subìto, nell’ambito dell’appartenenza al Gruppo. [...]

● scarica&leggi il nostro volantino

...dal Nazionale!

CONGEDO PARENTALE AD ORE A decorrere dal 1° febbraio 2016 entrano in vigore le modalità per la fruizione del congedo parentale ad ore, omogenee per tutte le banche, fissate dall’accordo tra Abi e OO.SS. del 15 dicembre 2015.
Si concretizza così, come da impegni presi in sede di rinnovo del CCNL 31 marzo 2015, la possibilità per le lavoratrici e i lavoratori di poter fruire con maggiore elasticità delle previsioni legislative sui congedi parentali ad ore. [...]

● scarica&leggi il nostro volantino nazionale

Contestazioni e Sanzioni Disciplinari

In tutto il mondo bancario, negli ultimi anni, si deve registrare, con punte particolarmente pesanti in alcune realtà, un sensibile e costante aumento delle contestazioni disciplinari e delle conseguenti pesanti sanzioni che colpiscono i colleghi in relazione alla loro normale operatività giornaliera.
Un primo aspetto da evidenziare con forza, infatti, è relativo al fatto che le banche sembra non tengano in alcuna considerazione le condizioni insostenibili in cui si trovano ad operare i colleghi, spesso travolti da carichi di lavoro inaccettabili, oberati da normative per le quali, non solo l’azienda non dedica adeguati spazi formativi/informativi, ma nemmeno mette a disposizione degli stessi colleghi spazi temporali minimi per la corretta comprensione delle disposizioni interne e legislative con i rischi che tutti ben conosciamo.
Dobbiamo anche registrare che se da un lato le procedure informatiche sono particolarmente efficaci nel velocizzare le operazioni di vendita, dall’altro sono spesso carenti nel creare, per i lavoratori, opportuni “alert” rispetto alle norme di legge che regolano una corretta operatività. [...]

● scarica&leggi il nostro volantino nazionale

Prendi nota...

I permessi retribuiti derivanti da Festività Soppresse (004) e da Festività cadenti di Domenica (040) per l'anno 2016...

Si rammenta che, per effetto delle previsioni del Contratto Collettivo Aziendale, in Findomestic i permessi
per le festività soppresse possono essere fruiti durante tutto l’arco dell’anno.

● scarica&leggi il nostro volantino

Articolato CIA...

In  occasione  dell’ultimo  incontro  con  l’azienda  della  scorsa  settimana  abbiamo sottoscritto l’articolato del CONTRATTO COLLETTIVO AZIENDALE (ex CIA) per il personale di Findomestic Banca. L’accordo per il rinnovo del CIA dello scorso 8 giugno, approvato dalle assemblee, diventa ora un testo coordinato e definitivo!
Il cammino che in questi mesi, dopo le assemblee, ci ha portato a definire l’articolato, ci ha visti impegnati in approfondimenti, chiarimenti e definizioni di dettaglio su vari aspetti dell’accordo, e possiamo affermare di essere riusciti ad apportare ulteriori miglioramenti all’impianto complessivo del nostro Contratto Collettivo Aziendale. Tutto ciò è stato reso possibile grazie al confronto attivo e quotidiano con i colleghi, oltre che al loro sostegno ed alla condivisione da parte di tutte le Organizzazioni Sindacali presenti in azienda.
I risultati principali si possono riscontrare sui PERCOSI di CARRIERA. Era emersa l’assenza di percorsi per alcune figure   professionali e siamo riusciti a colmare questo gap. Nello specifico, con la sottoscrizione dell’articolato trovano adeguata collocazione nel sistema dei percorsi professionali anche i Team Manager della PSC, i Responsabili di: VCA, Gest. Clt Banche, Telemarketing, Relazioni Reti, Liquid. e Conformità, Delibera, Gestione Portafoglio CQS.
Contestualmente, anche i ruoli dei Responsabili di: Web Credit, PSC, Serv. Clt Banche e Telemarketing hanno trovato adeguato riconoscimento mediante l’individuazione di un idoneo percorso professionale. [...]

● scarica&leggi il nostro volantino

● scarica&leggi l'articolato definitivo

Polizza Sanitaria: inversione di rotta!

Finalmente, dopo anni, si intravede un’inversione di rotta sulla Polizza Sanitaria! Le battaglie degli anni passati non sono state combattute invano! Per la prima volta da anni, la polizza non è aggredita da tagli ma vede arricchirsi le sue coperture.
Ma partiamo dall’inizio. Nell’incontro con il broker abbiamo constatato che la nostra polizza sanitaria mantiene un elevato, e purtroppo crescente, livello di sinistrosità (81% nel 2014 con una proiezione sul 2015 del 91%) che non è di aiuto in termini di appeal per le compagnie assicuratrici. Questo dato, però, seppur seguendo un trend crescente, è significativamente inferiore ai picchi raggiunti pochi anni or sono.
Dall’insieme dei dati fornitici, sui quali notiamo un passo in avanti, anche ai sensi del CIA, in termini di maggiore trasparenza e condivisione - su cui incoraggiamo l’azienda a fare ancora qualche sforzo in più per raggiungere standard adeguati - osserviamo come incidano significativamente le abitudini di uso della polizza stessa, ad esempio il ricorso crescente al circuito. [...]

● scarica&leggi il nostro volantino

CIA: ecco i primi effetti!

Nell’incontro dello scorso 15 ottobre con l’Azienda abbiamo potuto constatare, con soddisfazione, che il CIA - o per meglio dire (aggiornando la terminologia) il Contratto Collettivo Aziendale - sottoscritto lo scorso 8 giugno ed approvato con consenso unanime, inizia a produrre i propri positivi effetti concreti.

PERCORSI PROFESSIONALI
Registriamo, infatti, i primi passi sul piano dei percorsi professionali: 15 colleghi che hanno già maturato o che stanno per maturare il proprio primo step, come previsto dall’accordo, riceveranno un inquadramento superiore (nello specifico si tratta di Coordinatori dei CC). I colleghi riceveranno una lettera e troveranno nella prossima busta paga il relativo avanzamento di carriera, comprensivo degli eventuali arretrati per coloro i quali avessero maturato il diritto alla promozione già nei mesi scorsi. [...]

● scarica&leggi il nostro volantino

Congedi Parentali

Cosa è cambiato con la nuova normativa?
Il congedo parentale retribuito viene assegnato ai genitori di un figlio sino al compimento del sesto anno di età del bambino, non più il terzo.
Viene anche stabilito che il congedo parentale possa essere chiesto sino al compito del dodicesimo anno di età del figlio, piuttosto che l'ottavo, come è stato fino ad ora.
Stessi limiti di età valgono nel caso di ingresso di un minore nel nucleo familiare a seguito di adozione o affidamento.
Il congedo è retribuito con la corresponsione di un indennizzo di ammontare pari al 30% della retribuzione media giornaliera del lavoratore. Questa misura percentuale prescinde le condizioni economiche ed il reddito del lavoratore, e viene corrisposto sino al compimento del sesto anno del bambino (oppure dall'introduzione nella famiglia di un minore adottato o affidato).
 
La norma ha innalzato i precedenti limiti d'età del figlio per la fruizione dei congedi parentali, retribuiti e non, MA … ATTENZIONE! tali nuovi limiti sono circoscritti ai soli periodi di congedo fruiti dal 25 giugno 2015 sino al 31 dicembre 2015!
Per gli anni successivi, il riconoscimento dei benefici previsti dalle riforme in questione potrà avvenire previa adozione di appositi decreti legislativi che individuino adeguata copertura finanziaria = INCERTEZZA.
 
Chi può presentare domanda cartacea e chi no?
Per i genitori di figli di età compresa tra gli otto ed i dodici anni, sarà possibile presentare domanda cartacea ma solo fino a quando non sia aggiornato il sistema informatico dell' INPS.
Per tutti gli altri aventi diritto ma con figli di età inferiore agli 8 anni, dovrà tassativamente essere utilizzato il modello telematico.

UNISIN: Fruizione Congedo Parentale
Fruizione congedo parentale.pdf
Documento Adobe Acrobat 231.8 KB
INPS: Messaggio n.4576
20150706 Messaggio INPS n. 4576 del 06-0
Documento Adobe Acrobat 42.7 KB
INPS: Circolare n.139
20150717 Circolare INPS n. 139 del 17-07
Documento Adobe Acrobat 51.7 KB
Gazzetta Ufficiale: DLGS n.80
20150615 D.Lgs. 80 del 15-06-2015 GU 144
Documento Adobe Acrobat 184.1 KB

Finalmente CIA!

E' stato firmato nel pomeriggio di ieri il Contratto Integrativo Aziendale. In questo volantino l'estrema sintesi della "ipotesi" di accordo che verrà sottoposta alle assemblee. Sotto, disponibili per il download l'articolato completo e l'accordo VAP 2015 che garantisce l'erogazione per l'anno in corso.

Finalmente CIA! - L'accordo in sintesi...
2015.06.08 Finalmente CIA.pdf
Documento Adobe Acrobat 444.1 KB
Articolato della Ipotesi di Accordo CIA dell'8 giugno 2015
Accordo CIA 08.06.2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 15.2 MB
Accordo VAP per l'erogazione a giugno 2015
Accordo VAP 2014 08.06.2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 378.5 KB

Findomestic CONDANNATA per LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO

È triste ammetterlo, ma è la pura e cruda verità! In Findomestic, nella nostra Findomestic, purtroppo oggi avviene anche questo.
Si rischia il licenziamento e, cosa ancor più grave, si usa cinicamente lo svuotamento dei diritti garantito dalle riforme dei vari governi pur di liberarsi di un proprio collaboratore, evidentemente non gradito.
E per farlo non esita a ricorrere ad un licenziamento illegittimo, tanto con l’art. 18 versione Monti-Fornero, anche in caso di condanna, è quasi impossibile per il lavoratore ottenere il reintegro (e per i neoassunti dal 7 marzo 2015 sarà ancora peggio grazie al Jobs Act ed al cosiddetto contratto a tutele crescenti), tutt’al più con poche migliaia di euro ci si libera del lavoratore.
● scarica&leggi il nostro volantino e la SENTENZA di CONDANNA del Giudice

Manifestazioni, Assemblee, Congressi...

Legge Renzi sul Lavoro: lo smantellamento dei diritti...

IL LAVORO AI TEMPI DEL JOBS ACT

-

Il “Quaderno” UNISIN illustra questi primi due Decreti Legislativi che si occupano, rispettivamente, del cosiddetto contratto di lavoro a tutele crescenti e, dunque, del nuovo regime dei licenziamenti e della disciplina della Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego – NASpI.

● scarica&leggi il manuale della Segreteria Nazionale

Findomestic: l'utile 2014 & chi se lo merita...

Utile Netto 2014 = 114,8 milioni di euro. Incremento = +19% sul 2013. Il cui merito va attribuito ad un minor / uguale numero di colleghi...!

Si segnalano forti preoccupazioni presso la Direzione HR: impossibile trovare ulteriori pretesti per continuare a PENALIZZARE e DEPREDARE dei lavoratori così meritevoli! 

E' ora di RIPRISTINARE il Walfare Aziendale, i Percorsi di CARRIERA, il VAP, il CIA...!

 

● scarica&leggi i doc ufficiali del Gruppo BNPP

Gruppo BNP Paribas: Risultati al 31 Dicembre 2014

Comunicato stampa “Gruppo BNP Paribas: risultati al 31 Dicember 2014”
View the slides of the presentation (in inglese)
Consult the consolidated financial statements (unaudited)(in inglese)
View the Quarterly Series (in inglese)


Utile Netto 2014 Findomestic (114,8 mln euro) da ItaliaOggi

La mobilitazione della categoria per il CCNL

21 gennaio 2015, grande partecipazione all'Assemblea Unitaria di Firenze

Tracciabilità: si doveva fare di più e meglio

Per tutti questi motivi, Unità Sindacale, pur avendo profuso tutto il proprio impegno nel confronto aziendale per addivenire ad una soluzione condivisa, non può sottoscrivere questo accordo.

scarica&leggi il nostro ultimo volantino

Come Volevasi Dimostrare: i buoni accordi sottoscritti per i colleghi che passeranno al Consorzio BPI e in BNL...

Quando a suo tempo dicemmo che l’accordo per i passaggi in BNL era un accordo carente di tutele e di contenuti di salvaguardia economica, e per questo non lo firmammo, molti si sono sentiti in dovere di criticarci e di ritenerci contrari in modo strumentale. Purtroppo negli anni, anche a seguito di nostre esclusive battaglie condotte “per” e “con” i diretti interessati, possiamo affermare di aver avuto ragione su praticamente tutti i punti che non ritenevamo corretti. Abbiamo avuto talmente ragione che le aziende si sono trovate costrette a rimborsare contributi prelevati indebitamente per maggiori interessi sui mutui prima casa, a dover restituire arretrati per mancati avanzamenti/scatti che non volevano riconoscere, a dover trovare soluzioni mitigatorie per promesse non mantenute ecc… Tutto questo ha comportato che negli accordi per i passaggi da Findomestic al Consorzio e a BNL per i colleghi del CRC di Bari, le aziende abbiano dovuto riconoscere una serie di istituti che in passato si sono affannate a dire “non essere dovuti”: ma se è vero oggi lo era anche allora… o forse non lo si voleva accettare solo perché lo affermava unicamente UniSin Findomestic?
scarica&leggi gli accordi sottoscritti

Polizza Infortuni: un passo avanti e due indietro...

Come Unità Sindacale siamo lieti di poter annunciare un primo parziale risultato sul VERO welfare aziendale, la Polizza Infortuni, da mettere insieme al recupero, avvenuto un anno e mezzo fa, sempre grazie ad una nostra battaglia, della Polizza Sanitaria.

Infatti ieri l'Azienda ha comunicato a tutti i colleghi di aver rinnovato la Polizza Infortuni Extraprofessionali offrendo, finalmente, ad ognuno di noi la possibilità di recedere da tale copertura (che comporta un prelievo automatico in busta paga) recuperando anche le somme già trattenute dal mese di gennaio 2014: una toppa dopo aver già fatto il danno, ma pur sempre una toppa.

Quello che teniamo, infatti, a sottolineare è che la polizza, così come è stata sottoscritta nel 2013 e nel 2014 è generalmente inutilizzabile dai colleghi: permanendo i 3 punti di franchigia sull'invalidità riconosciuta dalla Compagnia il 95% dei sinistri che prima venivano coperti non saranno più rimborsati.

Invitiamo per tanto i colleghi a valutare bene se vale ancora la pena di mantenere tale adesione (e la conseguente trattenuta...). La possibilità di recedere scade il 18 marzo 2014. Un termine di tempo, a nostro giudizio, assolutamente insufficiente.

Raccomandiamo ai colleghi che intendano effettuare il recesso di specificare che si tratta dell'anno 2014. 

-scarica&leggi il nostro volantino completo

Torniamo ancora sulla questione della mala gestione delle relazioni sindacali e della gestione del personale sotto il segno dell'opportunismo ed ipocrisia aziendale: la proroga Vision 2010!
2013.12.19 Findomestic Ipocrita.pdf
Documento Adobe Acrobat 528.2 KB

-scarica&leggi il nostro volantino completo sullo scandaloso comportamento aziendale relativamente alle tutele sanitarie ed infortunistiche dei dipendenti.  

Scandalo Polizza Infortuni, 2°puntata: Le CASTE in Findomestic

Proseguendo l'analisi delle nuove condizioni della POLIZZA INFORTUNI stipulata dall'AZIENDA con UNIPOL/Fondiaria-­‐SAI scopriamo la "VERA ETICA" aziendale.

Al vertice della piramide siedono i più dirigenti di tutti: "Cat. DIRETTORI GENERALI E AMMINISTRATORE DELEGATO" (cit. Programma assicurativo infortuni, pag.3), per loro si assicura una somma pari ad 8 volte la retribuzione annua con un massimo di 3.200.000€.

Seguono "Cat. VICEDIRETTORE GENERALE e DIRETTORI" (cit. idem, pag.3) per i quali si assicura una somma sempre pari a 8 volte la retribuzione annua, ma il massimale scende a 2.400.000€. Siamo commossi per il minor valore umano attribuito a questa categoria intermedia...

Al terzo posto si collocano tutti gli altri DIRIGENTI i quali non valgono più di 1.600.000,00€ cada uno. Non siamo noi ad aver stabilito tali proporzioni e ci duole constatare una così crudele svalutazione.

SOTTOLINEAMO che per tutti coloro che appartengono a queste prime TRE CASTE "fino a 1.000.000€ si applica la percentuale di invalidità accertata, senza deduzione di alcuna franchigia" (cit. idem, pag.3).

EVIDENZIAMO che per questo ristretto gruppo di individui l'Azienda si è impegnata a pagare non meno di 336.001€ annue a titolo di premio assicurativo (cfr. idem, pag.21).

Troviamo VERGOGNOSO che per gli ultimi STRATI SOCIALI dell'Azienda, in cui ricadono qualche centinaio di QUADRI DIRETTIVI e circa 1600 IMPIEGATI, si preveda una spesa di soli 96.076€ e un rimborso che viene decurtato da una franchigia assoluta di 3 punti di invalidità! Franchigia che si incrementa passando a 5 punti e poi a 10 (cfr. idem pag.4) all’aumentare dell’entità del danno subito! Naturalmente i massimali vengono fissati a cifre corrispondenti ai "valori umani" in gioco: 980.000€ per i QD ed 840.000€ per tutte le altre aree professionali!

ABBIAMO inoltre il fondato sospetto che quei 96 mila euro (per QD e Aree Professionali) corrispondano al totale che l'Azienda trattiene dalle nostre BUSTE PAGA riuscendo così in un magnifico GIOCO DELLE TRE CARTE:

prima la trattenuta era prevista solo come parziale contributo a carico del lavoratore per la polizza EXTRAPROFESSIONALE,

adesso ci fa pagare, totalmente di tasca nostra, sia la Polizza per gli Infortuni PROFESSIONALI, sia quella per gli Infortuni EXTRAPROFESSIONALI! E continua a portare a bilancio gli SGRAVI FISCALI previsti dalla Legge!

 

96.000€ : 2000 dipendenti = 48€ annui che divisi per 15 mensilità fanno 3,20€ al mese!!! questa la cifra mediamente trattenuta ai lavoratori ogni mese:

CONTROLLA IN BUSTA PAGA!

 

-scarica&leggi il nostro volantino completo

Scandalo sulla SALUTE in Findomestic: tagliata la Polizza Infortuni

A distanza di mesi dalle nostre richieste all'Azienda di conoscere le nuove condizioni delle polizze INFORTUNI PROFESSIONALI e EXTRAPROFESSIONALI dei dipendenti in vigore dal 1/1/2013 siamo finalmente riusciti ad ottenere tali documenti per altra via.

Leggendo le nuove condizioni di POLIZZA abbiamo capito immediatamente il perché di tanto OSTRUZIONISMO:

  • nuova polizza CUMULATIVA per gli INFORTUNI PROFESSIONALI ed EXTRAPROFESSIONALI; 
  • estensione della NUOVA POLIZZA anche ai DIRIGENTI (forse già l’avevano, ma non ne avevamo notizia); 
  • pesante RIDUZIONE delle coperture EXTRAPROFESSIONALI; 
  • introduzione di una FRANCHIGIA assoluta di 3 PUNTI di invalidità.

Riteniamo totalmente SCANDALOSO oltre che ETICAMENTE DISCUTIBILE: che l'Azienda abbia in data 25 gennaio 2013, firmato una polizza che ANNULLA gran parte delle tutele di cui usufruivano i dipendenti realizzando un risparmio ancora tutto da definire, sicuramente irrilevante rispetto a 180 MILIONI DI EURO di UTILI che tali DIPENDENTI gli avevano appena finito di produrre [...]

-scarica&leggi il nostro volantino completo

dal Nazionale: nota tecnica sulla detassazione del salario di produttività per l'anno 2013. rif. circ. n.15 del 3 aprile 2013 Min.Lav.

-leggi il comunicato della Segreteria

Regole per i Controlli su PC Aziendali

Il Garante Privacy si pronuncia sulle Regole per i Controlli sui PC aziendali. Fondamentale l'informazione! 

-leggi il Doc della Segreteria Nazionale

Attenzione! L'Azienda ci controlla e non perdona!

Da qualche mese stiamo registrando un deciso aumento di controlli e contestazioni: difendersi è possibile ma prevenire è meglio...

-leggi il nostro volantino

UNISIN Toscana

visita il nuovo sito della Segreteria Regionale Toscana

CIA, com'era... e com'è!

Dopo il "Cia in pillole", abbiamo predisposto una nuova iniziativa:

"Cia com'era e com'è"

Ogni settimana vi invieremo una "puntata" nella quale chiariremo le differenze col precedente Contratto integrativo e esporremo le novità che sono state introdotte nel nuovo.

01 - Prima Uscita - Cia com'era e com'è
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB
02 - Seconda Uscita - Cia com'era e com'
Documento Adobe Acrobat 2.0 MB
03 - Terza Uscita - Cia com'era e com'è
Documento Adobe Acrobat 897.0 KB
04 - Quarta Uscita - Cia com'era e com'e
Documento Adobe Acrobat 1.7 MB

Occhi BEN Aperti!

 

 

-DISCIPLINARI

-STRESS

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI: sempre in agguato e sempre più frequenti. l'INIZIATIVA del NAZIONALE Unisin.

● scarica&leggi

STRESS: per la CASSAZIONE l'azienda è RESPONSABILE dell'ORGANIZZAZIONE del LAVORO e dello STRESS causato ai DIPENDENTI! (ma ai corsi non lo dice...)

● scarica&leggi

● scarica&leggi

il documento conclusivo del Congresso Nazionale di UNISIN

TAGLI alla SALUTE in Findomestic

Domandiamo Insieme:

perché vi fate belli con Telethon e poi tagliate le tutele sanitarie dei vostri dipendenti? 

il MARKETING di PINOCCHIO
2013.11.26 Polizze Sanitaria ed Infortun
Documento Adobe Acrobat 180.0 KB
le CASTE ed il GIOCO delle TRE CARTE
2013.07.22 Scandalo Findomestic parte2.p
Documento Adobe Acrobat 1.0 MB
i TAGLI di NASCOSTO
2013.07.14 Scandalo Findomestic p1.pdf
Documento Adobe Acrobat 216.5 KB

Io Twitto & Like

Fondo di Solidarietà Settore Credito

Guida alle novità di rilievo sulla applicazione delle norme introdotte dalla riforma pensionistica.

-leggi il doc della Segreteria Nazionale

tutti gli ultimi comunicati su Riforma del Lavoro, Antirapina, Straordinari in Sostituzione, Allarme Derivati, etc...

-vai nella sezione apposita

Iscriviti a Unità Sindacale!

Seguici su Facebook

Bieffe5: visita la sezione dedicata

Polizza RC-Capofamiglia inclusa nella quota di iscrizione a Unità Sindacale, scarica il Foglio Informativo

visita il sito di FALCRI BNL

Comunicazioni del Coordinamento Unità Sindacale Gruppo BNP Italia

Numero speciale de l'Ombrello dedicato ad una approfondita analisi del Controllo a Distanza

Coordinamento QD

Erogazione aggiuntiva QD 2015
2015.01.08 Erogazione aggiuntiva QD.pdf
Documento Adobe Acrobat 103.4 KB

RRS AdnKronos

Pa, la Uil avverte: "Rinnovo va fatto, senza risposte anche sciopero generale"   (sab, 27 ago 2016)
>> leggi di più

Milano, alla scoperta delle terre del Policlinico. A piedi, in bici o in calesse   (sab, 27 ago 2016)
>> leggi di più

Dalla pesca al giardinaggio, muoversi dimezza la mortalità cardiovascolare negli over 65   (sab, 27 ago 2016)
>> leggi di più

Rassegna Stampa

Consulta la Rassegna Stampa